DL Concorrenza, non solo balneari

Economia in quark.

Le sanzioni internazionali imposte alla Russia stanno funzionando? E perché, in Italia, il disegno di legge Concorrenza rischia di arenarsi sulle concessioni balneari? Le possibilità di compromesso ci sono, ma la legge non riguarda solo le spiagge, anche la vita amministrativa di tutto il paese: se approvato sarà il provedimento che cambierà l’Italia più di tutti quelli approvati in passato.
Ne discutono gli economisti Carlo Cottarelli, Alessandro De Nicola e Giampaolo Galli nella nuova puntata della rubrica Economia in Quark

Clicca qui per il link al sito de “La Stampa”

Annuncio

Coi nostri acquisti di gas e petrolio stiamo finanziando la guerra di Putin?

di Giampaolo Galli, Inpiù, 18 maggio 2022.

In un recente articolo, Lorenzo Bini Smaghi ha argomentato che è falsa l’affermazione secondo cui, comprando idrocarburi dalla Russia, noi contribuiamo a finanziare la guerra di Putin. Le sanzioni glielo impedirebbero. Ma ci possano essere espedienti per aggirare le sanzioni , anche se questi sono tutti piuttosto complessi e rischiosi. Ma quando c’è di mezzo la guerra non si va per il sottile e gli espedienti sono tutti leciti.

Leggi tutto “Coi nostri acquisti di gas e petrolio stiamo finanziando la guerra di Putin?”

Annuncio

Cosa dicono le dichiarazioni fiscali sul 2020?

di Giampaolo Galli e Salvatore Liaci, Ocpi, 20 maggio 2022

Nel 2020 il gettito dell’Irpef è calato molto meno rispetto al Pil. Ciò è dovuto ai sussidi erogati ai lavoratori dipendenti per sostenere il loro reddito durante la crisi pandemica (principalmente tramite la Cassa Integrazione). I sussidi erogati ai titolari di partita Iva non rientrano invece nella base imponibile, ma tali soggetti hanno un peso ridotto sul reddito imponibile complessivo (9 per cento) rispetto ai lavoratori dipendenti (53 per cento) e ai pensionati (31,3 per cento). A differenza di quanto ci si potrebbe aspettare, la pandemia non ha avuto effetti rilevanti sulla distribuzione dei redditi, quale emerge dalle dichiarazioni fiscali sul 2020. Come negli anni precedenti, solo una quota esigua dei contribuenti risulta nelle fasce di reddito alte; ciò è dovuto all’evasione fiscale e all’erosione della base imponibile dovuta a imposte sostitutive proporzionali, come le cedolari secche sui redditi da locazione immobiliare e il regime forfettario delle partite Iva.

Leggi tutto “Cosa dicono le dichiarazioni fiscali sul 2020?”

Annuncio

Fisco, il peso del prelievo è davvero cresciuto?

Ocpi, a cura di Giampaolo Galli, Michela Garlaschi e Salvatore Liaci, 7 maggio 2022.

Nel 2021 la pressione fiscale ha raggiunto il 43,5 per cento, più alta rispetto al 42,8 per cento del 2020. Ciò ha generato un certo allarme. Ma scorporando le agevolazioni fiscali che sono classificate come spesa, come il Bonus Irpef, emerge che la pressione fiscale effettiva non solo è più bassa, ma aumenta anche meno. Anche l’Iva ha il suo peso

Leggi tutto “Fisco, il peso del prelievo è davvero cresciuto?”

Annuncio