Ads
Ads
Ads

IPOTESI AUMENTO IVA PER IL 2020, di Giampaolo Galli, Inpiù, 29 marzo 2019

Secondo il Centro Studi Confindustria, l’Italia è a crescita zero e il deficit salirà al 2,4% quest’anno e al 3,5% – se non aumenta l’Iva – nel 2020. Il rapporto debito/pil in questo scenario è destinato ad aumentare, anche perché è sempre più chiaro che i famosi 18 miliardi di privatizzazioni sono una chimera. Continua a leggere

Ads

Il gesto di Salvatore Rossi e i rischi di lottizzazione della Banca d’Italia, Inpiù, 21-03-2019

Non sappiamo al momento cosa esattamente stia succedendo alla Banca d’Italia, ma sappiamo per certo che la Banca è sotto attacco e che quello di Salvatore Rossi, che si e’ dichiarato indisponibile per un nuovo mandato dopo la scadenza di maggio, è gesto nobile, che, come ha scritto Franco Locatelli, lo ricollega, per spessore morale e civile, alle figure migliori della Banca, da Donato Menichella in poi. Continua a leggere

Ads

Verso il Def: i conti non tornano di Giampaolo Galli, Inpiù, 18 marzo 2019

Nell’ambito delle regole sul coordinamento delle politiche economiche europee, la legge (n. 39/2011) prevede che il governo presenti il Documento di Economia e Finanza (Def) al Parlamento entro il 10 di aprile e alla Commissione Europea entro il 30 di aprile. Spesso i governi hanno scritto dei documenti assolutamente generici e non impegnativi, perché non sapevano bene come far tornare i conti. Continua a leggere

Ads

Zingaretti, un programma senza debito, di Giampaolo Galli, Inpiù, 5 marzo 2019

Consiglio non richiesto al neo segretario Pd: punti su competitività e risanamento della finanza pubblica 

Con tutta evidenza, Zingaretti è riuscito a interpretare le aspirazioni di un gran numero di elettori del Pd e questo è un bene per l’opposizione, ma anche per la democrazia italiana. Il suo successo è anche dovuto al programma economico, che è una sapiente calibratura di elementi di continuità con la tradizione riformista del PD e di elementi di rottura per tenere conto delle nuove questioni: i limiti della globalizzazione, le diseguaglianze, le nuove povertà, la sostenibilità sociale e ambientale, i cambiamenti climatici.  Continua a leggere

La manovra aggiuntiva non andrebbe fatta, ma forse è inevitabile, Inpiù, 21 febbraio 2019

Ormai è pressoché certo che, in assenza di manovre, il deficit arriverà al 2,5% o più nel 2019 e supererà il 3% nel 2020. Il rapporto debito/pil crescerà, invece di ridursi di un punto, anche perché il governo non ha nessuna intenzione di dare seguito all’impegno di realizzare privatizzazioni per ben 18 miliardi. Si comincia quindi a ragionare della possibilità di una manovra aggiuntiva in corso d’anno: Giorgetti, l’autorevole sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, non ha escluso questa possibilità; interrogato sul punto ha risposto: vedremo. Va fatta dunque la manovra aggiuntiva? Continua a leggere

Con l’euro, inflazione mai così bassa. L’Ue tutela i nostri redditi e i nostri risparmi, Europea, 20 febbario 2018-