Intervento nella discussione delle mozioni sul “fiscal compact” – 15/01/2014

Signor Presidente,

non ho sentito citare il mio nome fra coloro che hanno votato le leggi che ad alcuni sembrano non piacere e, allora, volevo che fosse agli atti che io sono assolutamente orgoglioso di far parte di un gruppo parlamentare che ha votato per il MES, per il fiscal compact e per l’equilibrio di bilancio.

Quelle norme hanno salvato l’Italia in un momento assolutamente drammatico. Senza quel voto non ci sarebbero stati gli interventi della BCE che hanno contribuito in maniera decisiva a salvare l’Italia. Senza quel voto la crisi economica e sociale di questo Paese sarebbe cento volte più grave.

Oggi votiamo per una mozione, quella di maggioranza, che impegna il Governo a fare passi avanti fondamentali per un’Europa dei popoli, per un’Europa più solidale. Noi di queste cose ci occupiamo, delle cose vere che si possono ottenere in Europa, delle cose vere che si possono fare per il popolo italiano. Per quello che mi riguarda, il resto è propaganda e quando la propaganda assume tanto rilievo, essa è abdicazione a quel senso di responsabilità che è essenziale in una sede istituzionale come è questo Parlamento.

Chiedo, quindi, che il mio nome sia associato a quello di tutti i colleghi che hanno votato quelle leggi.

Guarda il video dell’intervento

Print Friendly, PDF & Email